Cabergolina: a cosa serve, come prendere e dosaggio

La cabergolina è un rimedio che opera nel cervello che imita la dopamina, la sostanza che inibisce la produzione di prolattina, che è l’ormone responsabile della produzione di latte, e viene quindi utilizzata per inibire o interrompere la produzione di latte materno.

La cabergolina può essere trovata nelle farmacie o nelle farmacie, sotto forma di compresse da 0,5 mg, come generico sotto il nome “Cabergolina o con i nomi commerciali Dostinex, Cabertrix o CaberEdux, e dovrebbe essere usato solo con la raccomandazione di un medico.

Che cos’è

La cabergolina agisce nel cervello che imita la dopamina, una sostanza che inibisce la produzione di prolattina nel corpo. Pertanto, questo rimedio viene utilizzato nelle seguenti situazioni:

  • Interrompere la produzione di latte materno nelle donne che non hanno allattato al seno;
  • Inibire la produzione di latte materno nelle donne che hanno già iniziato l’allattamento al seno;
  • Galactorrea, produzione e rilascio di latte nel seno di uomini o donne che non sono incinte o nell’allattamento al seno;
  • Amenorrea, nota come assenza di mestruazioni;
  • Oligomenorreia, che è la riduzione del flusso o della frequenza delle mestruazioni;
  • Tumore benigno dell’ipofisi;
  • Assenza di ovulazione.

Inoltre, la cabergolina è anche indicata per il trattamento della sindrome da sella vuota, un disturbo che altera il funzionamento dell’ipofisi e può causare sintomi come frequenti mal di testa, ridotta libido e cambi di visione.

La cabergolina perde peso?

Non alterando il metabolismo energetico o promuovendo la rottura del grasso corporeo, la cabergolina non favorisce la perdita di peso.

Tuttavia, il cibo compulsivo è uno dei possibili effetti collaterali di questo medicinale, che può portare ad un aumento del consumo di cibo, promuovendo l’aumento di peso.

Come usare e dosaggio

Le compresse di cabergolina devono essere ingerite per via orale, con un bicchiere d’acqua e preferibilmente insieme ai pasti.

Le dosi di cabergolina variano in base alla situazione da trattare e ai livelli di prolattina nel sangue e includono:

  • Interrompere la produzione di latte materno nelle donne che non hanno allattato al seno: È indicato per ingerire il fitgolina il primo giorno dopo la consegna. La dose raccomandata è 1 mg (due compresse da 0,5 mg) in una singola dose;
  • Inibire la produzione di latte materno nelle donne che hanno già iniziato l’allattamento al seno: La dose normalmente raccomandata è di 0,25 mg (mezzo compresso 0,5 mg) ogni 12 ore per due giorni di fila;
  • Diminuire la produzione eccessiva della prolattina: Una dose iniziale di 0,5 mg a settimana è generalmente raccomandata, che può essere assunta a una singola dose o 2 dosi di 0,25 mg ciascuno. Secondo la necessità, il medico può raccomandare di aumentare la dose e può raggiungere fino a 4,5 mg a settimana.

La dose e il tempo dell’uso della cabergolina variano in base a ogni situazione e, pertanto, dovrebbero essere sempre orientati da un medico.

Possibili effetti collaterali

Alcuni effetti collaterali che possono sorgere con l’uso di adattamento includono vertigini, mal di testa, nausea, dolore alla pancia, cambiamenti cardiaci, sonno, sanguinamento del naso, cambiamenti della vista, ridotta pressione sanguigna, vomito, costipazione, costipazione, stanchezza, svenimento e arrossamento nel corpo.

Inoltre, la cabergolina può anche causare aggressività, delusioni, aumento della libido, impulso da giochi, spesa o shopping compulsivo e alimenti abbuffati.

Chi non dovrebbe usare

La cabergolina non è adatta a bambini sotto i 16 anni. Proprio come non è raccomandato per le persone con sensibilità o allergia a questo medicinale.

Inoltre, la cabergolina è anche controindicata per le persone con insufficienza epatica, malattie respiratorie, bassa pressione sanguigna, malattie cardiache e polmoni, cuore o stomaco.

La cabergolina non deve essere utilizzata durante la gravidanza, le donne con una storia di psicosi dopo il parto o le donne che hanno la pressione alta dopo il parto o durante la gravidanza, compresa l’eclampsia o la preeclampsia.

Non è raccomandato di utilizzare la cabergolina insieme ad alcuni antibiotici, come eritromicina, azitromicina e claritromicina e con rimedi ipotensivi. Né è indicato di usare la cabergolina insieme a farmaci con antagonista della dopamina, come fenotiazine, butirofenoni, tioossantine e metoclopramide.

Aggiornato e rivisto clinicamente da Flávia Costa – Pharmaceutical, nell’ottobre 2022.

Bibliografia

cabergolina puo essere acquistato nelle farmacie online legali a prezzi competitivi

  • Database di farmaci e lattazione (LactMed) [Internet]. Bethesda (MD): National Library of Medicine (US). Fitgolina. 2022. Disponibile in: . Accesso 10 ottobre 2022
  • Glezer,.; Bronstein, m. D. Prolattinomi, cabergolina e gravidanza. Endocrino. 47. 1; 64-9, 2014
  • Harris, k.; et al. Sicurezza della cabergolina per l’inibizione o la soppressione dell’allattamento postpartum: una revisione sistematica. J ostet gynaecol può. 42. 3; 308-315.E20, 2020
  • Oswaldo Cruz Foundation / Institute of Technology in Drugs (Farmanguinhos). Cabergolina. 2019. Disponibile in: . Accesso 10 ottobre 2022
  • Eurofarma. Cabergolina. 2017. Disponibile in: . Accesso 10 ottobre 2022